AAROI-EMAC significa PROFESSIONALITÀ, QUALITÀ, SICUREZZA per gli oltre 10.000 Medici Iscritti   ISCRIVITI ANCHE TU! »

 

 

Stabilizzazione precari sanità: una svolta storica

Comunicazione agli Iscritti

Pubblicato il 13/07/2018

 

 

Il 12 luglio 2018 ha segnato una svolta storica nella Vertenza Regionale sul Precariato in Campania, che ha visto l’AAROI EMAC in prima linea nella lotta ad uno dei fenomeni più riprovevoli e vergognosi degli ultimi decenni. Finalmente, infatti, è stato siglato l’Accordo Regionale che porterà alla stabilizzazione di circa 1300 Lavoratori Precari del SSR appartenenti ai diversi profili professionali.
Dall’Accordo sono scaturite Linee Guida Regionali condivise dalla Parte Pubblica e dall’Intersindacale Regionale, che già nella giornata del 13 luglio sono state inviate a tutte le Aziende Sanitarie, Ospedaliere e di Ricerca della Regione Campania. Il processo di stabilizzazione avrà due momenti di realizzazione e sarà differenziato, come prevede la legge, in due percorsi diversi a seconda della tipologia contrattuale di appartenenza del lavoratore (Comma 1 e Comma 2 art. 20 DLgs 75/2017).

Il processo prevede l’inclusione di tutte le tipologie di lavoro flessibile (Tempo determinato subordinato, Co.Co.Co. , Co.Co.Pro, Partita IVA, 15 Septies), ad eccezione dei contratti in convenzione, di somministrazione e le borse di studio, su cui le Istituzioni Regionali si sono impegnate ad aprire su richiesta dell’Intersindacale appositi tavoli tecnici di contrattazione. Permettetemi di affermare che è stata una grande, bella e soprattutto meritata vittoria, da oltre tre anni, infatti, abbiamo lavorato duramente e costantemente in tutti i contesti, anche quando ai più ciò non era evidente e sembrava un traguardo irraggiungibile.

L’AAROI EMAC Regionale è stata, infatti, promotrice e trainante, sempre presente e particolarmente “attiva” in questa vertenza, in cui ha dato un fondamentale contributo tecnico-sindacale, al punto da vedere scelto dall’Intersindacale Regionale della Dirigenza il proprio Presidente come capo delegazione al Tavolo Tecnico regionale sul Precariato, istituitosi nel 2016 subito dopo il primo successo della I° Fase della stabilizzazione, che già aveva visto l’AAROI-EMAC tra le sigle sindacali più attive e presenti.
In linea con i principi fondamentali del Sindacato, quello autentico, che ispirano la nostra Associazione, abbiamo sposato doverosamente e senza remore la causa del Precariato, anche se riguardava una parte esigua di Iscritti, se paragonati a quelli delle altre sigle sindacali, e investito in essa tantissime energie, per il peso specifico della stessa, in quanto si trattava di vedere riconosciuti diritti fondamentali che, se anche storicamente acquisiti, a questi lavoratori venivano immoralmente negati da oltre un decennio, oltraggiandone la dignità personale prima ancora che professionale. Non potevamo permettere, infatti, che si perpetuasse una delle più grandi ingiustizie sociali degli ultimi decenni.

Non era possibile tollerare l’esistenza di lavoratori di “serie A” e lavoratori di “serie B”. La tenacia e soprattutto l’averci creduto fermamente sempre e comunque sono stati premiati, anche quando tutto intorno non lasciava molto spazio alla speranza. Oggi possiamo dire con gioia che col nostro importante contributo la dignità personale e professionale di tanti Lavoratori ha avuto il giusto riconoscimento, non vi nascondo però un’amarezza per i tanti Colleghi dell’Area Critica, che lavorano forzosamente in convenzione e che non hanno visto giustamente coronata la loro giusta ambizione di passare alla dipendenza.

Ovviamente continueremo a vigilare e a impegnarci fino a quando il processo di stabilizzazione non sarà terminato in tutte le Aziende e non vedrà realizzato il passaggio, secondo legge, alla dipendenza delle altre tipologie contrattuali, ma nel frattempo siamo fieri dell’importante risultato raggiunto. Permettetemi di ringraziare pubblicamente tutti coloro che hanno creduto nell’ambizioso progetto e sorretto e supportato il sottoscritto in questa ardua impresa, un grazie particolare va a Raffaella Ricciotti che con tenacia e attaccamento all’AAROI-EMAC ha dato un contributo sostanziale alla sua realizzazione. Ad maiora.

Cordiali saluti Giuseppe Galano
Presidente AAROI-EAMAC Regione Campania

 

 

 

 

 

 

 

 

              

 

Questo sito utilizza Cookies. Navigando sul sito accetti che potremmo conservare ed utilizzare cookies sul tuo dispositivo.     Maggiori informazioni»     OK